Giardino, astrologia e…

ALIMENTAR BIO

 

Alimentar BIO

Un gran numero di persone acquista e consuma prodotti biologici , non trattati chimicamente, non geneticamente manipolati, con garanzie di genuinità e valori importanti per la salute.

Generalmente sono meno belli e perfetti, ma sicuramente, più gustosi e sani.

In Italia si contano circa 80000 imprese, per lo più dislocate nel centro-sud della nostra penisola.

Molti imprenditori hanno scelto di sfruttare meno e meglio le aree di coltivazione e allevamento, si recuperano le vecchie tradizioni, tutto a vantaggio della salute dei consumatori.

 I prodotti non alterati o inquinati da pesticidi sono alla base di una sana alimentazione .

Prendiamo, per esempio il pane, non deve contenere grassi sintetici e tensioattivi, deve essere lievitato naturalmente e avere una lenta cottura.

 Un buon panificatore prepara l’impasto preliminare (farina, lievito e sale) il pomeriggio prima, per poi riprendere il composto in piena notte e preparare l’impasto per il pane che sfornerà la mattina prestissimo, quando tutti, o quasi, dormono ancora.

 Naturalmente il pane, in base alle regioni, può avere aggiunte di strutto animale, olio, latte. Tutti gli ingredienti devono essere naturali e non trattati chimicamente.

Va detto che per rendere il pane particolarmente croccante, o piacevole alla vista, possono aggiungere “miglioratori”: gli ingredienti che lo compongono possono essere il frumento, la soia, i grassi animali e tra gli additivi chimici il propinato di calcio, talvolta derivati del petrolio.

 Suggerisco di esaminare questo link interessante:

 http://blog.saporideisassi.it/2011/11/e-continuano-a-chiamarlo-pane/

 Penso che a questo punto ogni parola sia superflua!

 Parliamo della pasta che deve essere essiccata lentamente; il riso non deve essere sottoposto a sterilizzazione; gli oli vegetali: oliva o di semi, devono essere spremuti a freddo e non distillati.

(argomento già trattato in precedenza).

Che dire dell’alimento principe della prima infanzia: il latte!

Deve essere prodotto in stalle da bestiame super controllato dai sanitari.

Il vino che sia fermentato naturalmente, senza additivi chimici.

I formaggi devono essere privi di polifosfati, questi additivi sono dannosi per la nostra salute, (in modo particolare ossa e denti)

Se acquistiamo del prosciutto cotto, osserviamo attentamente le fette, se queste sono lucide e umide denunciano la presenza di conservanti (polifosfati).

Il prosciutto cotto deve essere asciutto e opaco, solo così siamo “quasi” sicuri di mangiare un buon alimento sano, questo alimento si può dare con sicurezza anche ai bambini piccoli.

i bio fichi di Sandro

 

 

 

 

Per quanto riguarda la frutta e la verdura devono essere coltivate in terreni concimati solo con prodotti naturali.

I concimi naturali provengono da scarti alimentari, dai liquami delle stalle, letame, pelli, ossa e sangue di animali.

In questo modo i fertilizzanti non inquinano l’ambiente e garantiscono alimenti sani.

bio prugne di Sandro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: