Giardino, astrologia e…

Sua maestà il GATTO

Da piccolo una palla di pelo, più o meno bello, talvolta bruttarello tanto da non immaginare come sarà da adulto, se non per il colore del manto. Non è seplice parlare dei gatti, tutto quello che si dice è spesso riduttivo, sia che se ne  tessano gli elogi che se ne voglia parlare in termini negativi. Il gatto è il gatto!

I “padroni” (illusi! Il gatto non ha padroni!) ehm … i proprietari, padroni di casa dei gatti, sanno bene che per relazionarsi con questi iperscrutabili felini bisogna sapersi adeguare alla loro complessa personalità.

Lui, micio, tende a mantenere la sua autonomia, concede attenzione solo ed esclusivamente se gli aggrada. Non vuole coccole, strizzamenti, sdolcinature, lui se le prende e basta, sono un suo diritto, non serve a niente che l’amico umano dica ” pussa via, ora non ho tempo”.

Il gatto parla! Lo fa con un linguaggio tutto suo, se vuol far capire che un ospite è gradito lo accoglie andando incontro con lacoda dritta alta, se poi ha una particolare simpatia per l’umano, simpatia per svariati motivi, uno dei quale, forse il più importante, è che non gli ha stropicciato il pelo…, micio si rotola per terra pancia all’aria e aspetta di essere accarezzato. Come non approfittare di cotanta offerta? Solo che la “carogna” acchiappa a quattro zampe la mano, braccio compreso, conficca le unghie, un bel morso e via come un fulmine a tendere l’agguato nascosto dietro un divano,  muro, una scatola, la borsa della spesa.Tende a sbucare fuori quando meno ce lo aspettiamo. Colpisce da dietro e scappa balzellando a camminata di gambero pelo dritto e gobba. Come non perdonarlo!

Tutto questo è Il Gatto! I suoi ritmi: Micio dorme parecchie ore al giorno, sceglie dove quando e quanto fare pisolini ricchi di sogni, generalmente i suoi posti preferiti sono lontani dalle passeggiate, inutili, degli ospiti di casa, dove non ci siano rumori fastidiosi tipo: aspirapolvere, scopa contro i muri, bambini chiassosi e rompiballe (per il gatto!). Per lui questo è un vero e proprio tormento che manifesta alzandosi solennemente dal giaciglio e cercando un posticino più tranquillo.

La pappa. Preferisce fare piccoli spuntini per cui sarà bene lasciare a sua disposizione croccantini e acqua fresca. La dieta prevede che abbia il 30% di proteine, vitamine, sali minerali e una piccola quantità di grassi. Gli alimenti pronti in commercio possiedono i nutrienti necessari al suo fabbisogno.  Il gatto è abitudinario quindi potrebbe non gradire sapori diversi da cui è abituato. Se fin da piccolo viene alimentato con vari tipi di alimenti, adatti al suo metabolismo, da adulto non avrà problemi nell’accettare variazioni sul tema.

Necessita di carni, pesce, frattaglie che siano cotti! E’ importante!

Talvolta non disdegnano piccoli pezzetti di mollica di pane. Per quanto riguarda il latte, il gatto adulto potrebbe non tollerarlo ed avere episodi di diarrea.

Piuttosto che il latte gli si potrà somministrare del calcio e fosforo (su indicazione del medico veterinario). Lo possiamo vedere mangiare erba spesso per istinto o anche per bisogno di succhi vegetali. Se non si possiede un giardino si può utilizzare una capiente cassetta e seminarvi erba gatta, prezzemolo (ricco di vitamina C), cereali (grano ecc.) quando sentirà il bisogno di brucare lo potrà fare senza problemi.

Ci sono diverse piante tossiche che sarà bene tenere a distanza  di tiro del nostro amico: L’edera, la stella di natale, il philodendro, oleando, azalea, dieffembrachia, vischio, ciliegio d’inverno, le cui bacche sono tossiche ma hanno il pregio di rotolare se cadono dalla pianta. La tossicità, se ingerite, causa gravi disturbi gastrointestinale, in alcuni casi la morte del gatto.

Toiletta: Gatto  trascorre molto tempo a pulirsi, leccando le zampine e passandole con certosina attenzione in tutto il corpo, si contorce come uno yogi, non tralascia un millimetro del suo mantello, liscia, mordicchia, riliscia, ingoia pelo che vomiterà. Se necessita di una lavata, perchè particolarmente sporco, beh! Lui odia l’acqua. Basta uno straccio inumidito, tanta delicatezza e gli si lava il manto. Naturalmente ripagherà con un bel morso e una zampata.

Tobia, è il persiano della mia vicina di casa. Al mattino, quando gli abitanti della casa fanno toiletta, si appollaia sopra il lavandino e aspetta di essere lavato! Se la sua “mamma” lo ignora la chiama con vigorosi ” MIAOOOOOO!” e non smette fin quando non gli spruzzano acqua in faccia e gli lavano gli occhi.

Parassiti (pulci & co). Avere un gatto pulito è un rimedio preventivo per evitare infestazioni importanti, spesso non basta. Le pulci sono particolarmente ostinate, si riproducono in maniera esponenziale, gli antiparassitari hanno una durata limitata, circa 20 gg., poi ricomincia il ciclo.

Alcuni rimedi casalinghi antipulci possono ritardare le infestazioni:

-per tenere le pulci lontane dalla cuccia si possono mettere aghi di pino sotto il cuscino o la copertina,

-cospargere di sale le fessure della cuccia.

-Infusi da applicare alla cute: fiori di timo oppure olio essemziale dell’albero del té (una goccia sopra un’eventuale zecca.

-infuso di timo, aglio, cannella e chiodi di garofano

un pizzico di tutto, in acqua caldissima, lasciar intiepidire, filtrare e utilizzarlo come lozione.

-spugnature con olio essenziale (poche gocce) di limone o cedro.

-Prezioso il lievito di birra in pastiglie da aggiungere alla pappa, il lievito aiuta a tenere lucido il mantello, mantiene il gatto in buona salute e tiene lontane le pulci.

Il gatto, maschio o femmina è protettivo nei confronti degli amici umani di casa, li considera ora figli ora genitori. Cosa fa un buon genitore? Da da mangiare ai figli! Ecco il gatto porta da mangiare: ora un topolino, una lucertola, una grassa cavalletta, tutto ciò che ritiene commestibile e che può far piacere … Cosa c’è di più bello del  vedersi offrire un impaurito topolino, ancora vivo, di cui penzola la codina  dalle fauci del nostro generoso amico, mentre te lo scodella in casa, con un affettuoso miagolio che sembra dire: “Tieni, l’ho preso per te, mangialo, è buono!”


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: